analisi web

Negli ultimi 40 anni (almeno), la navigazione stradale si è basata su Roadbook cartacei.

È ovviamente molto strano che - nel 2021 - uno sport altamente competitivo che coinvolge migliaia di corridori possa basarsi su qualcosa (la carta) creato 2.200 anni fa e con una tecnica simile a quella del papiro egiziano, creato più di 4.000 anni fa! Ma è un dato di fatto che, per tutti questi anni, non ci sia stata nessuna tecnologia accessibile che potesse competere con la semplicità, l'affidabilità, la leggibilità e la facilità di distribuzione del rotolo cartaceo.

Che piaccia o no, studiare, segnare e montare i rotoli sui supporti del roadbook è diventata una routine per ogni pilota in ogni evento del Rally Raid.

Tuttavia, crediamo che questa realtà sia cambiata e che stiamo entrando in una Nuova Era.

Oggi, crediamo che sia possibile costruire un dispositivo digitale in grado di gestire con successo tutte le condizioni estreme dei Rally Raid fornendo un'esperienza di roadbook migliorato, a un prezzo accessibile. Questo è già stato dimostrato.

Dal nostro punto di vista, la tecnologia digitale non dovrebbe cambiare la sfida della navigazione o rendere più facile la navigazione con il Roadbook. Ciò comprometterebbe l'essenza dello sport della navigazione con il Roadbook.

Si spera che ciò aumenti la sicurezza, sia più facile da usare, renda alcuni compiti organizzativi più pratici come la correzione del RB e - ultimo ma non meno importante - permetta azioni come la distribuzione tardiva del roadbook che aumenterà l'equità sportiva e le pari opportunità.

È un percorso emozionante e promettente!

 

Il processo di cambiamento è già iniziato e, come prima, F2R sarà uno dei protagonisti di questa nuova era della navigazione con il Roadbook.